Novità in rete

2012

banchetti-caneCina: il popolo della rete vince un'altra battaglia a favore della tutela degli animali. Grazie a migliaia di firme raccolte tramite il Web, gli animalisti sono riusciti a fare abolire una festa popolare che durava da 600 anni. Durante le celebrazioni, infatti, centinaia di cani venivano macellati e scuoiati  pubblicamente per le vie di Qianxi (nella provincia di Zhejiang) per essere poi serviti, in patti fumanti, ai passanti. Questa festa popolare aveva origini antiche legate a un fatto storico: la vittoria militare della dinastia Ming, nel 14esimo secolo, avvenuta grazie all’abbattimento di un grosso numero di  cani i cui latrati allertavano il nemico prima dell’attacco. Dalla sagra commemorativa si è poi passati all’abitudine di servire carne di cane in numerose feste popolari e questa tradizione gastronomica tuttora permane. Del resto in Cina l’abitudine di tenere in casa animali da compagnia è da considerarsi  un costume relativamente recente. Non dimentichiamoci che, durante la rivoluzione culturale cinese, possedere un cane era considerato un’abitudine borghese e le leggi in vigore lo vietavano.

serpenti-catechismoBari: la FederFauna ha inviato un interessante comunicato stampa. Racconta la storia di un medico di anime, il parroco di Adelfia in provincia di Bari. La particolarità di don Tonino è che dopo essersi dedicato alle sue pecorelle alleva serpenti. Il primo gli fu regalato da un negoziante di animali. Amante  dei rettili sin da piccolo, don Tonino ha avuto rane xenopus laevis, tiliqua e camaleonti  ma anche topi ballerini, scoiattoli giapponesi e un merlo indiano tanto chiacchierone da costringerlo a chiudere la porta della sagrestia per non essere disturbato durante la messa. Ora alleva serpenti: pitoni reali, dei lampropeltis, il famoso falso corallo, un moluro albino, delle elaphi, dei boa. Più qualche ospite di passaggio che i contadini del posto gli portano. Una passione che condivide con i propri parrocchiani: i bambini del catechismo si beano nel vedere gli animali nella teca o tenerli al collo mentre i genitori scattano le foto col telefonino. A chi insinua che il serpente è l’icona del male Tonino risponde che anche la mela è l’icona della tentazione ciò non di meno la si mangia. E il frigo di don? Lui stesso lo definisce un piccolo obitorio, del resto i serpenti non sono vegetariani.

cacche-da-starLos Angeles: le star di LA passeggiano per i viali ombreggiati dalle palme assieme ai loro amati cagnolini. C’è chi li tiene stretti sotto il braccio, chi li porta a tracolla in firmate pochette. Le strade sono pulite, la spiagge pure. I personaggi famosi ci tengono a mostrare in pubblico la loro educazione civica  accogliendo gli escrementi dei loro animali da compagnia. E il “LA Police Departement” dà loro una mano offrendo ai trasgressori della legge la possibilità di evitare il carcere in cambio di lavori utili alla comunità. È quello che è successo alla nota ereditiera, Paris Hilton (quella degli Hotel Hilton, per intenderci). Condannata per possesso di cocaina ha dribblato il carcere pagando duemila dollari e svolgendo 200 ore di lavori socialmente utili. Cancellare i graffiti sui muri, pulire le strade e… raccogliere le cacche dei cani dai marciapiedi.

Minnesota: la Mayo Clinic di Rochester ha fatto nascere tre gattini che, se illuminati da luce ultravioletta, emettono una intensa fluorescenza verde. Lo scopo degli scienziati però non era quello di mettere sul mercato dei mici esotici bensì quello di trovare una cura per l’Hiv. Infatti, grazie ai questi  marcatori fluorescenti tratti da un gene proveniente da una particolare specie di medusa, sarà possibile controllare l’attività di un altro gene: il TRIMCyp. Quest’ultimo proviene dal macaco rhesus e rende le scimmie resistenti al virus dell’immunodeficienza, una patologia che presenta caratteristiche  molto simili all’HIV. Ora, inserito nel patrimonio genetico dei gatti, si spera produca dei risultati simili.

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.