Novità in rete

2012


tartarugaIl comportamento sessuale degli organismi fossili in genere può essere dedotto solo indirettamente. Ecco perché ci si entusiasma nel ritrovare soggetti pietrificati durante l'accoppiamento. Per merito di rari reperti, si sono potute ottenere deduzioni sorprendenti e precise relative l'accoppiamento dei bis-bis e bis nonni delle odierne tartarughe. l fossili in oggetto sono stati individuati nel Pozzo di Messel, una miniera non più utilizzata a circa 35 chilometri a sud di Francoforte. Il Royal Society journal Biology Letters riporta il ritrovamento di testimonianze fossili di alcune coppie di tartaruga - Carettochelyid allaeochelys crassesculpta - immortalate, dal processo di "pietrificazione", proprio durante l'accoppiamento. La conservazione perfetta delle coppie, che hanno concluso la loro vita con amore, permette di identificare il maschio durante la copula perché ha la coda nascosta sotto quella più piccina della sua partner


Se gli insetti nell'era moderna sono piccoli piccoli il merito è la comparsa degli uccelli nell'era preistorica. Facciamo un salto nel passato e scopriamo che gli antenati degli insetti, identificati dai reperti fossili, altalenavano le loro dimensioni a seconda della percentuale di ossigeno dell'atmosfera. Per questo motivo ci fu un tempo in cui si svilupparono insetti di proporzioni gigantesche e l'ossigeno atmosferico non era 21 ma il 30 per cento. La Meganeura, una "libellulona" vissuta 300 milioni di anni fa, mostrava un'apertura alare di 70 centimetri. Ma ecco che durante il periodo Giurassico, circa 150 milioni di anni fa, compaiono accanto ai dinosauri anche i primi uccelli e sebbene i livelli di ossigeno fossero aumentati, gli insetti alati cessarono comunque di crescere. Uno degli autori dello studio a cui facciamo riferimento, Matthew Clapham, paleobiologo presso la University of California ha affermato che "...la diminuzione delle dimensioni degli insetti è stata causata da due fattori: il primo è che gli uccelli iniziarono a cibarsi proprio delle specie di insetti più grosse, essendo prede visivamente più facili da ghermire; il secondo è che le grosse libellule erano in competizione con gli uccelli per il cibo ma avevano capacità minori nel procacciarsi l'alimento".

legambienteLega ambiente ha realizzato un'indagine -Ecosistema Animali 2011- sui servizi e le attività realizzate dai comuni capoluogo di provincia per la tutela degli amici a quatto zampe. Lo strumento d’indagine utilizzato è un questionario con oltre 40 domande, inviato a 109 amministrazioni comunali, a cui hanno risposto al 86,5%. Il quadro fotografato è interessante: le competenze e le buone pratiche messe in atto dai comuni virtuosi mostrano un’Italia che ama e rispetta gli animali, non quella dei canili lager, degli abbandoni o dei maltrattamenti, ma quella di un Paese attento alla difesa e alla cura degli amici a quattro zampe. Anche se ancora rimane molto da fare, l'indagine ha permesso di individuare i comuni che offrono ai cittadini servizi di qualità e selezionare le buone pratiche che possono pertanto essere adottate e condivise in altri comuni.

Milo è un meticcio di taglia media dal mantello color fulvo, ed è la conferma che il cane è il migliore amico dell'uomo e della coppia, avendo fatto da testimone al matrimonio dei sui padroni. Siamo a Montecarlo, delizioso borgo medioevale in provincia di Lucca, il sindaco Vittorio Fantozzi, ha unito in matrimonio Luisa Riccomi, 36 anni, Graziano Toschi, 42 anni.

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.