Editoriale - Anno 6 - N. 5 - giugno 2017

 

L'erba del vicino

 

Ma siamo proprio convinti che questo proverbio sia sempre attuale? Probabilmente sì anche se la nostra evoluzione culturale dovrebbe nel tempo avere emarginato molti modi di dire che trovavano terreno fertile in una società contadina e provinciale. L’edizione di quest’anno di Zoomark International ha espresso un verde sgargiante con riflessi di luce che raramente, solo in giornate particolarmente limpide, si possono vedere, ma per ricordare un altro proverbio adeguandolo al caso, “non c’è peggior cieco di chi non vuole vedere” e quindi non tutti hanno notato il forte sviluppo che la fiera bolognese ha evidenziato in questa ultima edizione. In altre occasioni ho lamentato il fatto che alcune aziende italiane vadano a presentare i loro prodotti in fiere internazionali del settore realizzate all’estero, in particolare resta riferimento importante per molte Interzoo a Norimberga, e non vengano ad esporre a Zoomark che è la loro fiera internazionale essendo quella del Made in Italy. Certamente Interzoo ha una dimensione tale per numero di stand e di visitatori che la rende prima in Europa e capisco l’interesse verso questa manifestazione ma non può essere sostitutiva di Zoomark. Le due fiere, le due più importanti in Europa sia pure con numeri differenti, vengono proposte ad anni alterni proprio per dare la possibilità di essere presenti ad entrambe evitando sovrapposizioni che non sarebbero utili a nessuno. Andare a Norimberga e saltare poi un anno trascurando Zoomark a Bologna non ha molto senso, forse sarebbe più logico puntare decisamente sulla fiera italiana che per caratteristiche ed immagine legata al Made in Italy è più adeguata e specifica per le esigenze delle aziende italiane del settore. Sarebbe meglio, potendo farlo, essere presenti in entrambe le manifestazioni ma non vi è dubbio che quest’anno le poche aziende italiane che hanno “snobbato” Bologna, dopo avere partecipato a Interzoo dello scorso anno, vedendo i numeri di espositori e visitatori che ha raggiunto Zoomark International in questa ultima edizione hanno probabilmente rimpianto questa decisione. Infatti è vero che Interzoo nel 2016 ha mostrato di avere ancora significative possibilità di crescita,

copertina-giu-2017

per certi aspetti anche troppe, come abbiamo altre volte avuto modo di evidenziare, ma Bologna dimostra d’altra parte di avere forti potenzialità sia nel suo sviluppo internazionale
sia nel sostenere il Made in Italy che sempre più viene ricercato per la sua creatività e qualità produttive, rendendo questa Fiera l’occasione più importante e significativa per tutte le aziende italiane del settore. Ci dispiace, pertanto, che alcune abbiano deciso di fare scelte diverse, magari poi rimpiante dopo avere visitato la fiera, ma soprattutto per quelle che hanno tardato a prendere la decisone di partecipare a Zoomark restando escluse per mancanza di spazi disponibili. Già mesi prima, infatti, la Fiera di Bologna, nonostante abbia ampliato gli spazi disponibili aggiungendo un nuovo padiglione, ha dovuto chiudere le iscrizioni comunicando il sold out e lasciando fuori alcune decine di aziende interessate. Grande successo ha riscontrato anche l’Aqua Project, la nuova area dedicata all’acquariologia che è stata allestita nell’ambito di Zoomark International. Segno di un ritorno in Italia della passione per i pesci ornamentali e gli acquari? Il mondo degli acquari è sempre stato molto affascinante anche se il mercato in Italia negli ultimi anni ha perso quote importanti. Bisogna ammettere che le proposte presenti in numerosi stand specializzati nel settore erano di grande livello qualitativo e tecnologico ed hanno richiamato quindi molti visitatori. In particolare ha riscosso ampio successo il mega acquario da aquascaping che ha veramente emozionato gli appassionati di questa disciplina. Nei prossimi numeri della rivista vedremo di analizzare i dati derivanti dall’indagine sugli espositori e sui visitatori che saranno elaborati dalla Fiera di Bologna nei prossimi giorni. Ci risentiamo presto.

è sempre più verde

Login Form

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.