IL NEGOZIO FISICO RIMANE IL PIÙ AMATO

Viviamo in un mondo che va sempre più veloce. Un’epoca dominata da tecnologie che rendono via via meno necessario l’intervento umano tanto nei processi produttivi quanto, apparentemente, nel momento finale del contatto con il consumatore. Grazie a sofisticate piattaforme, raffinati strumenti digitali e app avveniristiche, il moderno consumatore si è trovato immerso nel futuro, quasi per gioco, senza rendersene conto. Scegliere, comprare e avere nelle proprie mani quanto desiderato non è mai stato così facile. Un fenomeno che per molti operatori legati al commercio tradizionale, fatto di incontri, relazioni e creazione di fiducia, ha spesso avuto un effetto disorientante. In questo mondo in continua trasformazione, tuttavia, appare sempre più chiaro che il nuovo non sta soppiantando il “vecchio”, ma che più realisticamente stanno venendo a maturazione forme di vendita complesse capaci di creare modalità d’acquisto articolate. Oggi più che mai appare evidente che l’intervento umano non è affatto superato nel mondo del retail. Una tendenza che trova conferma in vari studi, come “Il Negozio del Futuro in Italia”, di cui forniamo un ampio resoconto nella nostra rubrica “marketing gestionale” a cura di Fabrizio Vallari. Lo studio mette in luce la preferenza marcata dei consumatori per il punto vendita fisico, dove è possibile toccare con mano il prodotto e ricevere consigli da personale esperto, ma allo stesso tempo riconosce l’utilità della vendita online per gli acquisti dove prevale il fattore prezzo e la consegna a domicilio. Una complementarietà, dunque, dove il negozio tradizionale mantiene e ribadisce la sua importanza. Naturalmente non ci si può sedere sugli allori: il mondo, come dicevamo, va veloce. Per restare sulla cresta dell’onda il negoziante deve quindi aggiornarsi di continuo sulle novità tecnologiche e seguire con attenzione le esigenze di un consumatore sempre più attento alla qualità del prodotto e, in generale, al rispetto della natura e dell’ambiente. Un altro segnale che dimostra il peso che mantengono le relazioni umane in un mondo dominato all’apparenza dal digitale viene dal successo che continuano a incontrare i grandi eventi del settore. Siti aziendali, posta elettronica, conference call sono strumenti utilissimi che hanno portato molti vantaggi, ma non hanno soppiantato la necessità di incontrarsi e parlarsi di persona. Ecco il perché del grande richiamo suscitato da MilanoVetExpo2020, un evento in programmazione nel Capoluogo lombardo per il 7 e l’8 marzo e attualmente rinviato a data da definirsi a causa dell'emergenza Coronavirus. Nonostante il momento critico che sta interessando il Nord Italia, il congresso internazionale si conferma come un appuntamento imperdibile per favorire l'incontro tra Medici Veterinari e aziende, un’occasione per approfondire le tematiche relative a prodotti, servizi e alle novità provenienti dal mondo scientifico. Pet Trend è nato ormai nove anni fa con un preciso scopo: mettere a disposizione del canale specializzato un supporto costante, grazie a consigli, informazioni e aggiornamenti forniti da un team di collaboratori autorevoli che monitorano il mercato e le sue tendenze sotto i più svariati profili. Il tutto nella convinzione che l’elemento umano non sarà superato ma solo integrato dalle moderne dinamiche della comunicazione e del commercio. Nel prendere il testimone da Luisa Quattrina nella conduzione di Pet Trend, ringrazio lei per il supporto costante e Antonio Manfredi per la fiducia accordata, con l’impegno di proseguire questa impresa con lo stesso spirito ed entusiasmo che l’ha portata fino ad oggi.

Marco Moresco

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.