Editoriale

"Finalmente è arrivato il giorno"

pettrend 052017Non era mai capitato che un’edizione di Zoomark International riscontrasse un così vasto interesse a livello internazionale fra gli operatori del settore. Sarà che il settore continua a essere in crescita in Italia e in tutto il mondo, sarà che Bologna è ormai nella testa di tutti gli operatori a livello internazionale, sarà forse perché comunque il “made in Italy” è sempre più forte anche in questo ambito, sarà per le iniziative promozionali sviluppate da Zoomark nelle più importanti fiere mondiali del settore, sarà quello che preferite ma non c’è dubbio che chiudere la vendita degli spazi espositivi quasi tre mesi prima per sold-out, dopo avere aggiunto un padiglione rispetto all’edizione del 2015 lasciando comunque fuori più di 80 aziende in lista di attesa, non era mai capitato. Non essendo più giovanissimo ho avuto modo di vedere e partecipare a tutte le edizioni di Zoomark International, partendo dalla prima tenutasi a Firenze alla Fortezza da Basso nel 1985, se ben ricordo. Altri tempi. Sembra che sia passato un secolo. Il nostro mondo è profondamente cambiato, è vero, ma l’interesse, l’attenzione, la curiosità e il desiderio di partecipare non li ho mai sentiti così forti. Certamente chi gestisce oggi Zoomark International ha avuto la capacità di rilanciare a livello mondiale questo importante progetto fieristico rendendolo più interessante, nuovo e moderno richiamando più espositori da tutte le regioni del mondo. Già a settembre/ottobre del 2016 gli organizzatori della fiera avevano recepito segnali di grande interesse da parte di centinaia di espositori. All’inizio del 2017 si decide quindi di aggiungere un altro padiglione che dopo soli due mesi raggiunge il sold-out. Oltre 80 aziende sono comunque escluse dalla esposizione e restano in lista d’attesa senza alcuna speranza di riuscire a entrare. In notevole crescita la superficie espositiva totale, che ha raggiunto complessivamente i 50mila mq. Un vero record! L’aggiunta di un padiglione ha permesso di ospitare un numero maggiore di espositori che è passato dai 615 del 2015 ai 670 circa di questa edizione. Una crescita in percentuale del 9%. Gli organizzatori di Zoomark International si aspettavano una crescita del numero degli espositori ma certamente non a questi livelli e quindi le notevoli richieste ricevute non sono state purtroppo accolte tutte per reale mancanza di spazio. L’aumento è stato principalmente nel numero degli espositori stranieri passati da 394 nel 2015 a 447 del 2017. La provenienza è sempre più internazionale visto che nell’ultima edizione erano presenti 35 paesi mentre quest’anno si è arrivati a 43. Per quanto riguarda gli espositori italiani il numero è rimasto sostanzialmente uguale passando dai 221 ai 223. Fra i paesi stranieri le presenze più numerose sono quelle provenienti dalla Cina (ben 116 aziende). Vedendo questi ultimi numeri è evidente che la percentuale di presenze straniere è aumentata in modo significativo passando dal 65% del 2015 al 71% del 2017. Alcuni paesi dell’Europa dell’Est sono presenti per la prima volta (Croazia, Estonia, Lettonia, Lituania, e Ucraina) e la notizia non può che farci piacere perché sono paesi che hanno da sempre fatto riferimento alla fiera internazionale di Norimberga, Interzoo, e vederli adesso a Bologna è certamente un riconoscimento alla crescita di importanza che viene riconosciuta a Zoomark International. Ora, per fare un’analisi completa sui risultati raggiunti da questa edizione di Zoomark International mancano ancora troppi dati. Alcuni (come quello riferito al numero di visitatori e loro classificazione) saranno disponibili subito alla fine della manifestazione, mentre altri dovranno essere elaborati derivando da indagini rivolte agli espositori e ai visitatori e richiederanno pertanto qualche giorno di lavoro. Noi siamo fortemente convinti che questa edizione di Zoomark sarà molto apprezzata da tutti e sarà il punto di partenza per nuovi successi ed importanti sviluppi. Non c’è dubbio... “Il giorno è arrivato”!

Antonio Manfredi

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.