Editoriale

"Non siamo solo una rivista"
pettrend 03 2014

In due anni di vita, pochi o tanti che possano essere per una rivista mensile, abbiamo avuto il piacere di ricevere numerose lettere o email da parte dei nostri lettori: allevatori, toelettatori, distributori, produttori, medici veterinari, ma soprattutto titolari di petshop, ovviamente. La nostra pubblicazione è nata infatti per informare, e magari formare, tutti gli specialisti per animali da compagnia ma soprattutto i titolari di petshop che, nonostante il continuo incremento del numero dei nostri lettori, sia cartacei che online, restano certamente la categoria più numerosa. In questi due anni le lettere che abbiamo ricevuto si sono nel tempo modificate sia nell'impostazione che nei contenuti dimostrando un rapporto con la rivista sempre più coinvolgente ed in evoluzione. Le prime, quelle arrivate all'inizio del 2012 dopo l'invio dei primi numeri di PetTrend, erano soprattutto di ringraziamento per l'invio della rivista di cui apprezzavano l'impostazione ed i contenuti. Qualche lettera esprimeva anche commenti, suggerimenti o critiche costruttive di cui abbiamo fatto tesoro per migliorare sempre di più la rivista, attenti alle esigenze evidenziate dai lettori. Con il passare dei mesi, soprattutto dopo la pubblicazione dell'indagine sui petshop in Italia che ha fortemente interessato tutti gli operatori del settore permettendoci di acquisire un ruolo di protagonisti nell'evoluzione del comparto, i contenuti delle lettere che arrivavano dai lettori erano sempre più riferiti a temi professionali. Le ultime prese di posizione di PetTrend e le sollecitazioni espresse dalla nostra rivista al mondo istituzionale e politico a difesa e sostegno del settore dei prodotti e servizi per animali da compagnia: riduzione dell'IVA sul petfood e le prestazioni veterinarie, esclusione dal redditometro dei costi sostenuti per la salute ed il mantenimento degli animali, facilitazioni per avere finanziamenti, riduzione della pressione fiscale insostenibile, ecc. ci hanno reso sempre di più un interlocutore credibile per tutti gli operatori del settore. D'altra parte il riconoscimento ottenuto di "rivista di riferimento di Zoomark International" e le collaborazioni definite con numerose associazioni del mondo distributivo (AISAD/Confesercenti, AIPA), di quello produttivo (Assalco, AISA), di quello allevatoriale (ANFI, ENCI, FOI) e veterinario, ci hanno permesso di avere un'"ufficialità" che non potevamo immaginare quando siamo partiti con questo progetto editoriale nel gennaio del 2012. Ci ha fatto quindi molto piacere ricevere pochi giorni fa la lettera pervenutaci dal titolare di un importante petshop e che riportiamo in sintesi: "Vi ho seguito con piacere sin dal primo numero con curiosità ed attenzione. Leggo con tranquillità la copia su carta che mi porto a casa mentre in negozio preferisco utilizzare l'edizione online nei ritagli di tempo. Oltre all'interesse per gli articoli sempre attuali e validi professionalmente, mi sento con piacere come se leggessi la lettera di un amico che si impegna per darci una mano ad affrontare i problemi del nostro settore". Grazie a tutti i lettori che con il loro sostegno e la loro fiducia ci aiutano a crescere. Buona lettura

Antonio Manfredi

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.