Editoriale

"IL TROPPO AMORE A VOLTE FA MALE"
pettrend 09 2013

Mi è capitato di leggere in questi giorni in Internet l'intervento di una proprietaria di due gatti la quale raccontava che il suo grande amore verso di loro si esprimeva anche preparandogli dei succulenti pranzetti. La signora cercava le migliori materie prime, magari di filiera o produzione biologica, per accrescere la qualità dei pasti, essendo i due animali l'unica sua compagnia e ragione di vita. A detta sua i gatti apprezzavano quella cucina, forse troppo, infatti si evidenziavano problemi di salute ed una palese obesità. Questo grande "amore" non faceva assolutamente il loro bene, anzi, al contrario, stava creando numerosi disturbi ai due gatti che non ricevevano l'alimentazione adatta alla loro necessità. A questo proposito credo che sia giusto ricordare l'interessante indagine realizzata dalla Scuola di Medicina Veterinaria dell'Università di Davis in California, da noi ripresa sul numero di ottobre della rivista, che ha evidenziato la pericolosità delle diete casalinghe per gli animali da compagnia. Lo studio, il più ampio ed approfondito sul tema, ha analizzato i contenuti nutrizionali di ben 200 ricette casalinghe proposte da fonti diverse fra cui alcune particolarmente qualificate: libri per cani, ricettari trovati su diversi siti specifici e professionali e testi di medicina veterinaria. I risultati ottenuti sono stati veramente disastrosi. Solo 5 ricette proposte rispettavano i parametri nutrizionali indicati dalla AAFCO ( Association of American Feed Control Officials) e del NCR (National Research Council) americano. Le 5 ricette che sono state approvate erano proposte da esperti nutrizionisti veterinari. Tutte le altre evidenziavano carenze nutrizionali o sono risultate addirittura pericolose per la salute degli animali. Se le proposte di ricette casalinghe fatte da professionisti del settore sono così evidentemente carenti, immaginiamoci quali limiti, se non rischi, possono esprimere diete "fai da te" inventate e realizzate dai proprietari certamente con grande "amore" ma poca conoscenza delle esigenze nutrizionali dei loro animali. Il settore del petfood oggi, oltre a garantire la qualità dei prodotti messi in vendita, offre una gamma estremamentre vasta di proposte in grado di soddisfare tutte le esigenze dell'animale ed anche i desideri del proprietario che potrà esprimere il proprio "amore" scegliendo i prodotti che ritiene più adeguati e con la certezza di dargli una alimentazione corretta ed equilibrata. Buona lettura a tutti

Antonio Manfredi

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.